GUIDA AI MIGLIORI PIANI DI LAVORO PER CUCINA

materiali top cucina

GUIDA AI MIGLIORI PIANI DI LAVORO PER CUCINA

Che tu sappia preparare le ricette degli chef stellati o sia grande fan delle varie funzionalità del microonde per non usare padelle… il top della cucina è una componente imprescindibile di questa stanza. Non si può ignorare un elemento utilizzato ogni giorno, sul quale rovesciamo - involontariamente s’intende - ogni tipo di liquido, cibo o spezia.

Scegliere il giusto top per cucine è una decisione che richiede di prendere in considerazione diversi aspetti, tra cui la sua resistenza, il frequente utilizzo, le sollecitazioni che deve sopportare. Non solo, il piano della cucina deve anche essere igienico, funzionale, bello esteticamente e coerente con lo stile d’arredo della cucina

Esistono diversi materiali capaci di rispondere, ciascuno secondo le sue caratteristiche, ai vari requisiti. Tra laminati, pietre naturali, superfici solide e superfici riflettenti: quale materiale scegliere per il piano cucina perfetto? 

Le opzioni sono tante, Piroi ti propone 7 tra i migliori top di cucine in commercio.

1. Top cucina laminato

Un top per cucine in laminato:

- unisce estetica e qualità

- offre un’ampia gamma di colori e finiture, può imitare materiali come legno e pietra naturale

- è estremamente versatile per questo si adatta a molti stili d’arredamento

- è idrorepellente, resistente a urti, graffi e abrasioni

Una accortezza da avere per non rovinare il piano cucina laminato è quella di evitare il contatto diretto di pentole molto calde con la superficie del top.

2. Piano cucina in HPL

Il piano cucina in HPL di base è un top cucina in laminato reso ancora più resistente da resine termoindurenti e sottoposto a un processo di alta pressione per ottenere un materiale non poroso. Questo lo rende meno vulnerabile ai danni causati da acqua, vapore, olii e salse untuose. Inoltre, regge temperature fino a 180°. 

Questo tipo di piano cucina è molto pratico, funzionale e dalle finiture esteticamente piacevoli.  

3. Piano cucina in Dekton

Il Dekton è un materiale che si distingue per la sua superficie compatta, senza porosità. È ottenuto dalla miscela di vetro, ceramica e quarzo: elementi di cui prende le migliori caratteristiche. Un piano cucina in Dekton resiste molto bene a pressione, graffi, urti e alte temperature. Ha anche proprietà idrorepellenti e non si macchia con olio, aceto o limone, mantenendo inalterato il suo colore nel tempo.

4. Piano lavoro cucina Fenix

Per realizzare un piano lavoro cucina in Fenix vengono impiegate delle nanotecnologie grazie alle quali graffi superficiali e piccoli tagli si richiudono al semplice passaggio di un panno caldo sulla superficie. Non solo, questo materiale è:

- anti-impronta

- resistente allo strofinamento

- antimuffa

- anti-riflettente

- morbido al tatto

- antibatterico

5. Top cucina in marmo o granito

Le pietre naturali hanno un’eleganza che difficilmente altri materiali possono imitare. Per questo i top cucina in marmo e granito sono tra i piani lavoro più raffinati. Tuttavia, sebbene siano sofisticati e igienici, richiedono attenzioni e cure non indifferenti per mantenere il loro fascino.

6. Top per cucine in quarzo e Okite

top per cucine in quarzo sono eleganti tanto quanto i piani lavoro in marmo, ma sono più resistenti alle abrasione, alle macchie e agli agenti acidi. Questo tipo di top cucina è composto dal 95% di quarzo naturale, integrato con resine e pigmenti ossidi utilizzati per personalizzarne l’aspetto. Invece, l’Okite è un materiale più durevole del granito, impermeabile, semplice da pulire, eco-sostenibile e Made in Italy. I vantaggi di un top per cucina in Okite sono innumerevoli, per saperne di più ne abbiamo parlato qui.

7. Piano cucina Inox

Un piano cucina inox è:

- molto igienico 

- resistente agli urti, ma non ai graffi 

- facile da pulire con prodotti appositi

- capace di integrare lavelli e piani cottura senza punti di giunzione visibili

È l’ideale per arredare cucine moderne dal look minimale o per accessori come piani aggiuntivi nelle cucine a scomparsa (un esempio nella nostra sezione progetti). 

Consiglio bonus: abbina il paraschizzi al top cucina! Se non vuoi usare lo stesso materiale sia per il piano cucina sia per il paraschizzi, ce ne sono alcuni che abbinati tra loro esaltano il design della composizione, come l’HPL, il Dekton, il marmo o il quarzo.

Insomma, qual è il miglior piano lavoro per la tua cucina? Essenzialmente quello che non stona nel tuo ambiente (specialmente se si tratta di un open space), che risponde alle tue necessità e che è in grado di reggere le tue abitudini.

Fatti guidare nella scelta da esperti di cucine come gli interior designer di Piroi!

Ultimi articoli


arredamento tutto bianco

CASA TOTAL WHITE: SÌ O NO?

È possibile arredare con il bianco basta essere consapevoli del fatto che ogni oggetto sarà valorizzato dalle sue capacità riflettenti e che total white non significa assenza di colore o di personalità.

angolo bar in casa

ANGOLO BAR IN CASA: COME REALIZZARLO

Condividere un cocktail in compagnia o degustare un calice di vino in solitudine comodamente a casa, si può fare. Sfatiamo il mito che per avere un angolo bar si debba avere ampie stanze e sia obbligatorio ricorrere a dei banconi imponenti o a carrelli porta liquori...

progettare una cucina professionale casalinga

CHE SENSO HA TENERE IN CASA UNA CUCINA PROFESSIONALE?

Per avere una cucina professionale non è necessario essere degli chef, anche degli appassionati attirati dalle sperimentazioni e curiosi di provare nuovi abbinamenti possono progettare una cucina professionale casalinga.

Copyright 2018 © Piroi Snc - P.IVA 01996840128 - Privacy Policy - Cookie Policy - Credits

RESTA IN
CONTATTO CON PIROI

SEGUI LE ULTIME NOVITÀ SUL MONDO DELL'ARREDAMENTO