BONUS MOBILI 2023: COSA SUCCEDE E COME FUNZIONA IL RIMBORSO

ristrutturare e arredare casa con il bonus mobili

BONUS MOBILI 2023: COSA SUCCEDE E COME FUNZIONA IL RIMBORSO

Cos’è il Bonus Mobili? Il Bonus Mobili è uno sconto sotto forma di detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici necessari per arredare un immobile ristrutturato o in ristrutturazione.

Come averne diritto, come ottenere il Bonus Mobili 2023 e come sfruttarlo al meglio?

Sono inclusi nel Bonus Mobili ed Elettrodomestici:

  • letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione
  • frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga e asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.
  • spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati

Sono, invece, esclusi: porte, pavimentazioni, tende e tendaggi, altri complementi di arredo.

Da notare anche che l’agevolazione non copre i forni inferiori alla Classe A, i congelatori e i frigoriferi alla Classe F e lavastoviglie e lavatrici alla Classe E.

Questa detrazione, ormai in vigore da qualche anno, è destinata però a cambiare con l’arrivo del 2023.

Il Bonus Mobili sarà attivo fino al 31 Dicembre 2024 e manterrà l’aliquota del 50%, tuttavia, dal 1° gennaio 2023 il valore di spesa scende dagli attuali 10.000 euro del 2022 a 5.000 euro nel 2023 e 2024.

Comprare mobili e grandi elettrodomestici dopo il 31 dicembre 2022 costerà decisamente di più. 

Per usufruire dell’agevolazione, ripartita in 10 quote annuali dello stesso importo, le opere di ristrutturazione e manutenzione devono essere state eseguite l’anno precedente la spesa per mobili ed elettrodomestici, ma non è necessario che la spesa per queste opere sia effettuata prima di quelle per gli arredamenti.

Gli interventi edilizi per i quali è possibile richiedere una detrazione sono:

  • manutenzione straordinaria: installazione di scale di sicurezza ed ascensori, sostituzione di infissi esterni, creazione di servizi igienici, rifacimento di rampe e scale, realizzazione di cancellate e recinzioni, creazione di scale, modifica dei tramezzi interni;
  • interventi diretti all’uso di fonti rinnovabili di energia, ad esempio stufe a pellet e impianti di climatizzazione a pompa di calore, e la sostituzione delle caldaie;
  • ristrutturazione edilizia: interventi sulla facciata, trasformazione o creazione di balconi o mansarde, apertura di finestre e porte, costruzione di servizi igienici;
  • restauro e risanamento conservativo di stabili in termini storici e architettonici e l’adeguamento dei solai nel rispetto delle volumetrie già presenti;
  • manutenzione ordinaria: pittura di soffitti e pareti, sostituzione di infissi e pavimenti, rifacimento di intonaci, impermeabilizzazioni, sostituzione di portoni e cancelli, riparazione di grondaie.

Infine:

  1. per avere la detrazione sugli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o carta di credito, anche a rate. Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.
  2. Il bonus mobili spetta al contribuente che usufruisce anche della detrazione per le spese di intervento sull’immobile, ovvero che sostiene le spese di ristrutturazione.
  3. Il limite riguarda la singola unità immobiliare, comprensiva delle pertinenze, o la parte comune dell’edificio oggetto di ristrutturazione. Chi esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto più volte al beneficio.

Più informazioni sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Noi possiamo arredare la tua casa in ristrutturazione o già ristrutturata: vieni in showroom o contattaci per richiedere la consulenza dei nostri esperti!

Ultimi articoli


arredamento tutto bianco

CASA TOTAL WHITE: SÌ O NO?

È possibile arredare con il bianco basta essere consapevoli del fatto che ogni oggetto sarà valorizzato dalle sue capacità riflettenti e che total white non significa assenza di colore o di personalità.

angolo bar in casa

ANGOLO BAR IN CASA: COME REALIZZARLO

Condividere un cocktail in compagnia o degustare un calice di vino in solitudine comodamente a casa, si può fare. Sfatiamo il mito che per avere un angolo bar si debba avere ampie stanze e sia obbligatorio ricorrere a dei banconi imponenti o a carrelli porta liquori...

progettare una cucina professionale casalinga

CHE SENSO HA TENERE IN CASA UNA CUCINA PROFESSIONALE?

Per avere una cucina professionale non è necessario essere degli chef, anche degli appassionati attirati dalle sperimentazioni e curiosi di provare nuovi abbinamenti possono progettare una cucina professionale casalinga.

Copyright 2018 © Piroi Snc - P.IVA 01996840128 - Privacy Policy - Cookie Policy - Credits

RESTA IN
CONTATTO CON PIROI

SEGUI LE ULTIME NOVITÀ SUL MONDO DELL'ARREDAMENTO